Suore Serve di Maria Addolorata - Isernia


Vai ai contenuti

Menu principale:


Casa accoglienza

Casa di Accoglienza per studentesse universitarie

La casa di accoglienza per studentesse universitarie nasce nel 1984, quando in seguito al terremoto i locali che ospitavano l'orfanotrofio vennero restaurati per accogliere le giovani ragazze fuori sede. Sita a pochi metri dall'Università centrale di Isernia è un'ottima sistemazione logistica in quanto offre spazi adeguati alle esigenze dello studio (camere singole o doppie con bagno interno ed in ognuna linea internet ADSL, uso della cucina, sala Tv) e la possibilità di frequentare regolarmente le lezioni. La casa di accoglienza è inoltre un ambiente sereno in cui vivere la maturazione della propria personalità in un clima di amicizia e semplicità, incontrando studentesse di vari luoghi e confrontando diverse esperienze di vita e di studio.

  • La testimonianza di Lucia


Come riuscire a spiegare con parole ciò che ho vissuto qui in questi anni è difficile, però vorrei provarci. Venni qui un pomeriggio del mese di maggio di qualche anno fa in cerca di una camera in cui dormire quando ero sola in casa. Mi aprì la porta una piccola suora che subito mi entrò nel cuore con i suoi modi così spontanei e mi disse di attendere la responsabile, suor M. Daniela Trotta. Nell’attesa ero terrorizzata, la madre superiora, ero nel panico... E poi comparve, e tutte le fantasie nella mia mente di una figura austera, di colpo sparirono, quando con un abbraccio ed un sorriso accettò la mia richiesta. E così ogni fine settimana, quando le mie amiche rientravano nelle loro famiglie, dormivo qui, in questo pensionato universitario, fin quando il 10 giugno 2008 mi trasferii ufficiaImente nella camera n° 12: la “ mia cameretta”, il mio "rifugio”. In questa sede universitaria ho trovato armonia, serenità, amicizia. Ho provato tante emozioni, e nella mia mente vi sono troppe immagini che non basterebbero parole per poterle descrivere. Voglio solo ringraziare tutta la comunità ed in particolare la piccola suor M. Lida Caputo che ogni giorno ci allieta le giornate con la sua presenza, e gioisce con noi per la riuscita di un esame. E suor M. Daniela, la nostra guida, la nostra tutrice che ci accoglie e non ci lascia mai. Grazie davvero di cuore. Vi voglio bene.


  • La testimonianza di Alessia


È con grande gioia che desidero dare la mia piccola testimonianza. Sono una delle ragazze del “gruppo universitarie” accolte dalle Suore Serve di Maria Addolorata di Isernia. Ragazze provenienti da differenti regioni, con diversi vissuti, caratteri, diversi corsi di studio, condizioni sociali, diverse convinzioni religiose. È tutta questa diversità, a volte fonte di incomprensioni, a volte occasione di confronto, che arricchisce enormemente ciascuna di noi. È tutta questa diversità che mi impone di rafforzare quella che sono, di rimettermi continuamente in discussione. È grazie a chi è diverso da me che posso mettere in pratica le parole di Gesù: “Se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete?” (Mt 5,46). È grazie alla nostra diversità che l’essere unite diventa uno straordinario dono di Dio. Anche una semplìce cena fatta insieme dimostra che non è impossibile mettere da parte ciò che divide, per tirare fuori la voglia di condividere. Amare l’altro vuol dire amare l’emarginato, il povero, l’antipatico, il malato, l’immigrato, l’orfano... Vuol dire amare il diverso. Vuol dire cercare in quella persona, non più se stessi, ma Gesù. Con la speranza che questa scoperta si trasformi sempre più in gesti quotidiani di carità, ringrazio le suore per la loro costante preghiera nel chiedere al Signore la nostra unità.


Tel e Fax: 0865 50775 e cell. 320 0229859 | suoreserveisernia@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu